giovedì 9 giugno 2011

Quiche di scarola all'aceto balsamico

Un cespo d'insalata troppo duro può rivelare insospettate tenerezze...
Fare cuocere una scarola, dopo averla lessata, con cipolla e porro in un pò d'olio E V.
Verso la fine della cottura, quando si è asciugata e colorita aggiungere una spruzzata di aceto balsamico e far sfumare.
Intanto fare la pasta con 200 gr di farina (per me Rosignoli) 100 di burro e un uovo, impastando aggiungere un paio di cucchia d'acqua e ancora un pò di farina se se ne sente la necessità, l'impasto deve essere morbido.
Foderare con la pasta una tortiera (ho usato Guardini come sempre.....) mettervi la scarola un pò tagliuzzata con la mezzaluna e mettere alcune strisce di pasta a grata sull'impasto.

Cuocere una mezz'ore in forno a 180°.
Servire tiepida.

3 commenti:

  1. Buonissima e invitante!!! Baci

    RispondiElimina
  2. Adoro le quiche...dovresti saperlo! Questa alle scarole è deliziosa!

    RispondiElimina
  3. Grande interpretazione,complimenti.Lisa

    RispondiElimina