mercoledì 1 giugno 2011

Gara di brioches...e nuova collaborazione...

Il rito della prima colazione si è recentemente arricchito da una new entry, la brioche ancora calda di forno, il primo che si alza (io) accende il forno e in 20 - 25 minuti è pronta.....
Ieri abbiamo ricevuto  il pacco che Molini Rosignoli ci ha gentilmente inviato : i Molini Rosignoli producono farine di grano tenero dal 1928; questa lunga esperienza unita agli impianti all'avanguardia, le tecniche di controllo in laboratorio, e una costante attenzione alla provenienza e alla qualità delle materie prime consentono di ottenere prodotti conformi alle più severe norme europee in materia di igiene e qualità.
Appena aperto il pacco, quindi, il nostro primo pensiero è stato quello di preparare delle brioches....
Detto fatto ci siamo spartiti le farine...ed ecco la brioche di Friariello:

Io, invece ho usato uno stampo da plum cake: ho iniziato con una sempolice Brioche tressée come questa (notare lo stampo vintage Guardini di mia mamma)


....per proseguire con una versione arricchita da scagliette di cioccolato fondente Dulciar


Le stesse che sono "nascoste" nella briosciona di Friariello.
La ricetta è la stessa:
500 gr di farina (metà per dolci e sfoglie, metà Manitoba)
un bicchiere di latte
125 gr di burro
125 di zucchero
un cubetto di lievito
la buccia di un limone (grattugiata)
2 uova più una per "spennellare"
15 ml di Aroma Spumadoro
un pizzico di sale
Mettere gli ingredienti nella "Planetaria" (il lievito sciolto in un pò di latte, le uova una a una) e impastare fino a ottenere un impasto morbido.
E' buona abitudine mettere prima gli ingredienti asciutti, poi le uova, il burro morbido, poi i liquidi.
Dopodichè coprire l'impasto e farlo lievitare un bel pò, anche 3 - 4 ore , dopodichè si mette la/le brioches negli stampi dandole la forma voluta e spennellandola con l'uovo.
Far lievitare ancora un'ora e mettere in forno a 180° per circa mezz'ora.
Io in reltà ho fatto il contrario: ho abbreviato la prima lievitazione e ho messo le trecce nello stampo prima di andare a dormire.
Al mattino per prima cosa ho acceso il forno, in una ventina di minuti le brioches erano pronte ad accogliere il risveglio degli altri con un profumo....

11 commenti:

  1. come bella soffice ,, buona!

    RispondiElimina
  2. Ho impiegato un pò di tempo per capire da dove viene questa farina....che qui in Piemonte mai arriverà.... a volte varietà delle farine che si trovano al super sono veramente poche ed è un peccato..
    Detto questo cosa posso aggiungere come commento alle bellissime immagini che hai allegato????
    Che fanno venire una voglia che non ti dico!!
    Ma l'aroma Spumadoro dove lo vado a trovare e se non lo trovo con cosa lo posso sostituire??
    Baci

    RispondiElimina
  3. mamma miaaaaa! semplicemente favolosa!

    RispondiElimina
  4. Belle queste prima colazioni "importanti" e che meraviglia svegliarsi con il profumo di brioches e caffè

    RispondiElimina
  5. Sono molto belle le tue brioches e complimenti per la collaborazione, ciao

    RispondiElimina
  6. Proprio un bel modo per iniziare la giornata!

    RispondiElimina
  7. che buone fanno venire una voglia

    RispondiElimina
  8. Sono fantastiche tesoro! Complimenti anche per la collaborazione! Un abbraccio

    RispondiElimina
  9. Bravi ragazzi! Sono una meraviglia per i miei occhi e purtroppo non per la mia bocca! Cannella, se passi da me c'è un regalino per te. Baci

    RispondiElimina
  10. Carissima, grazie per essere passata e per essere la portavoce delle novità delle nasette. Non sono su FB, mi dispiace. Sono forse l'unica in Italia ma non per questo credo che ci sarò in futuro. Mi puoi raggiungere tranquillamente via mail a viaggi@corymbus.it - Leggo la posta ogni 3 secondi. Fammi avere tutte le news. Sono curiosa. Un abbraccio, Pat

    RispondiElimina
  11. Oh ,ma che meraviglia....che dolce risveglio!!!!!!!Buon proseguimento!!!!!!

    RispondiElimina